Fabio e Mingo "contro Striscia La Notizia"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Fabio e Mingo "contro Striscia La Notizia"

Messaggio  lelekiss il Dom Mag 17, 2015 8:04 pm

"Licenziati con una mail, senza diritto di replica"

Il Gabibbo spiega al pubblico le ragioni della sospensione di Fabio e Mingo
dal TG satirico di Canale 5. I due non ci stanno e replicano.



La querelle tra Striscia la Notizia e Fabio e Mingo continua. Gli ex inviati del Tg satirico di Canale 5 scendono nei dettagli del loro licenziamento e lamentano di non essere stati neanche ascoltati. Una replica ben più corposa, di cui dà conto l'Ansa, che fa seguito alla breve comunicazione rilasciata a caldo martedì 5, dopo aver sentito il Gabibbo accusarli di aver realizzato servizi falsi.

"Una mail per mandarci a casa dopo 19 anni. Con una comunicazione inviata per posta elettronica, Reti Televisive italiane pretende di aver risolto il nostro contratto a far data dal 7 maggio 2015 accusandoci di aver realizzato un
servizio 'precostituito e artefatto'"

spiegano Fabio e Mingo, che parlano di una mail 'firmata' da RTI. Mail nella quale sembra contestarsi un solo caso e non due, come invece indicato dal Gabibbo che parlò di una finta guaritrice e un finto avvocato. Stando a quanto riportato dai due ex inviati, inoltre, la mail farebbe inoltre riferimento a un'indagine della Procura su questo servizio 'precostituito', cosa della quale, però, i due affermano di non sapere nulla:
"In tale comunicazione si fa riferimento anche a una presunta indagine della Procura di Bari su tale vicenda, nella quale evidentemente non ci viene mosso alcun addebito non avendo ricevuto alcuna comunicazione in proposito".

Al netto delle presunte notifiche giudiziarie, Fabio e Mingo tornano ad esprimere stupore per quanto accaduto, soprattutto per le modalità:
"Nell'esprimere incredulità e stupore per il trattamento che ci è stato riservato senza consentirci alcun diritto di replica e senza rispondere alle nostre reiterate richieste di incontro, ribadiamo la correttezza dell'attività svolta in questi anni esclusivamente come attori".

Siamo solo al secondo atto della vicenda, che si preannuncia lunga e, a occhio, non scevra di colpi di scena. Intanto Striscia ha individuato un primo sostituto per Fabio e Mingo, pescando nel bacino di MasterChef l'ex concorrente Almo Bibolotti.

Striscia la Notizia, Fabio e Mingo sospesi per 'servizi falsi':   La replica

Update...  
A stretto giro di posta Fabio e Mingo replicano alle accuse di Striscia, negando ogni addebito e dichiarandosi ligi alle indicazioni ricevute dagli autori del programma.
"Ci meravigliamo per il contenuto delle frasi riportate dal Gabibbo nella trasmissione di questa sera, in quanto noi ci siamo sempre prodigati per rendere al meglio la nostra prestazione di attori nell'ambito dei servizi, prodotti esclusivamente nel rispetto delle precise indicazioni ricevute, assecondando, sempre, gli autori del programma nella scelta e nelle modalità di esecuzione dei servizi stessi"

si legge in una nota Ansa. Fabio e Mingo sembrano così rispedire le accuse al mittente, facendo riferimento alle "indicazioni ricevute [...] dagli autori del programma". Siamo solo al secondo atto. Nel frattempo Striscia cerca nuovi inviati.
Striscia la Notizia, Fabio e Mingo sospesi per 'servizi falsi'

Striscia la Notizia approfitta del traino di Juve-Real Madrid per spiegare questa sera, martedì 5 maggio 2015, al pubblico le ragioni della sospensione di Fabio e Mingo dal Tg satirico di Canale 5.
Stando a quanto dichiarato dal Gabibbo, Fabio e Mingo - con annessa redazione - avrebbero confezionato dei falsi servizi, 'regolarmente trasmessi da Striscia. Anzi il Gabibbo parla di 'casi acclarati' relativi a una sedicente guaritrice sudamericana, velata, e un falso avvocato.

Ce n'è abbastanza per 'cacciare' gli inviati dal cast del programma e minacciare azioni legali:

"Abbiamo acclarato che il caso di qualche tempo fa, della maga sudamericana, non esiste. Anche quello del falso avvocato era una messa in scena. E a noi già basta. E' un fatto gravissimo. Seguiranno azioni legali per accertare le responsabilità".

Il caso diventa un'occasione per vantare la propria sensibilità rispetto ad altri programmi che non hanno sollevato obiezioni di fronte a casi dubbi: il Gabibbo punta il dito contro la giornalista di Sky che in GB ha intervistato il "sedicente fenomeno" Golfera, o verso Franco Di Mare, accusato di aver intervistato un testimone finto, e verso i quali non sarebbe stata preso alcun provvedimento.
"Non tutti hanno la nostra sensibilità. Forse i panni sporchi si lavano in famiglia. Ma voi siete la nostra famiglia"

chiosa il Gabibbo prima di dare la linea alla Juve. E potete vedere il video sul sito di Striscia, negli ultimi minuti della puntata di oggi, 5 maggio 2015.

I due casi sembrerebbero risalire al 2013. Facendo un giro per il web, il caso della guaritrice velata sembra essere del 20 maggio 2013: in quel caso un'attrice avrebbe chiesto alla guaritrice sudamericana di far venire un forte mal di schiena all'ex marito.  Ma di questo servizio nell'elenco di quelli trasmessi quella sera non riesco a trovare traccia.

Il caso del falso avvocato, invece, potrebbe risalire al 25 marzo 2013, che seguimmo con il nostro liveblogging. In quel caso ci fu anche una colluttazione tra il finto avvocato di Casamassima e l'inviato di Striscia, ma di cui non riusciamo a individuare la clip nei servizi di quella serata.

C'è però la nostra Video Gallery.

Seguiranno certo sviluppi. E attendiamo la risposta di Fabio e Mingo. Certo è che se si trattasse proprio di questi episodi, torneremmo indietro nel tempo di un paio di anni. Non è poco.
avatar
lelekiss
Admin

Messaggi : 199
Data d'iscrizione : 26.02.11
Età : 47
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://basta.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum